Prenota
Adesso!

Musei

1600x900Placeholder

Sulla strada panoramica che porta a Spalmatore sorge il Museo Navale Lamboglia che ospita i reperti della nave romana naufragata presso Spargi nel II secolo avanti Cristo. Il Museo è opera dell’architetto Vico Mossa e, nella sala centrale, ricostruisce lo spaccato della nave oneraria con il suo carico di anfore.
In centro, alle spalle della chiesa, c’è il Museo Diocesano, nel quale sono conservati oggetti di culto, statue, offerte alla santa patrona, arredi, una piccola Dormitio Virginis settecentesca con il suo corredo di vestiario e una interessante raccolta di stampe su Santa Maria Maddalena donate da Giusto Davoli. Importanti dal punto di vista storico sono due candelieri e un crocifisso in argento donati nel 1804 dall’ammiraglio Nelson che, con la sua flotta, spesso stazionava nelle acque dell’arcipelago in attesa che le navi di Napoleone uscissero dal porto di Tolone. Egli considerava strategica perché baricentrica nel Mediterraneo la posizione di La Maddalena e riteneva che l’Inghilterra avrebbe dovuto acquisirla per salvaguardare i suoi interessi marittimi. Nei due anni delle sue crociere nel Mediterraneo, Nelson sostò otto volte con la Victory nelle nostre acque ricevendo rifornimenti e preziose notizie da un collaudato sistema di spionaggio.

Lascia un commento