Bassa Trinità

Bassa Trinita

Bassa Trinita

Bassa Trinità è con ogni probabilità la spiaggia più conosciuta e frequentata dell’isola. La sua sabbia finissima e bianca e l’acqua dalle trasparenze azzurre e turchesi ne fanno una delle principali attrazioni dell’arcipelago. Prende il nome dalla sua posizione, in passato definita Abbassu ‘a Trinita, ovvero alle pendici della collina su cui sorge l’omonima chiesetta. Si raggiunge in macchina dalla strada panoramica e poi attraverso un sistema di passerelle in legno che proteggono un’incantevole fascia di dune sabbiose dal calpestio selvaggio. Un tempo queste dune – oggi protette dalle disposizioni del Parco Nazionale – occupavano uno spazio più grande spingendosi fino alla carreggiata asfaltata e più oltre ancora.   

Carlotto e La Madonnetta

La Madonnetta Foto by Ferrigno

La Madonnetta Foto by Ferrigno

Carlotto e La Madonnetta, si tratta di una bellissima insenatura sul versante occidentale che termina con una caratteristica spiaggetta ben riparata dai venti. Prende il nome dalla vicina batteria militare antiaerea. La parte che guarda a Spargi ospita, su uno sperone di roccia, una cappella votiva – detta appunto La Madonnetta –  nata come tributo di devozione del vecchio pescatore Michele Scotto salvato dalla Madonna durante una tempesta. Qui ogni primo maggio si celebrano, in una ricorrenza assai sentita dai maddalenini, i festeggiamenti in onore alla Vergine salvatrice

Cala d’Inferno

Cala d'Inferno

Cala d’Inferno

Cala d’Inferno, sulla costa di ponente è una grande insenatura esposta a tutti i venti di nord-ovest. Il suo nome deriva proprio dall’aspetto “infernale” che assumono le sue acque perennemente agitate. La spiaggia è raggiungibile a piedi esclusivamente attraverso due sentieri di discreta lunghezza. Il primo parte dalla strada panoramica, poco prima della fortezza de i Colmi; il secondo prende inizio dal Villaggio della Trinita – un complesso residenziale un tempo abitato dai militari della Marina statunitense.  

Abbatoggia

Abbatoggia Foto by Ferrigno

Abbatoggia Foto by Ferrigno

Abbatoggia è una delle due punte estreme a prevalenza granitica a nord dell’Isola di La Maddalena. Si snoda lungo una penisola che ospita, oltre a un campeggio, numerose spiagge: la prima quella de il Morto, prende il nome da una rudimentale tomba di un soldato, ancora ben visibile, posta sul lato orientale del retrospiaggia. La seconda, quella de lo Strangolato, è così detta per la stretta lingua di terra; infine sulla punta di Abbatoggia la spiaggia di Punta Cannone, di sabbia grossolana color crema e uno specchio acqueo smeraldino che si fa subito profondo.

Monti della Rena

Monti della Rena - Foto by Orecchioni

Monti della Rena – Foto by Orecchioni

A nord dell’isola di La Maddalena, facilmente raggiungibile mediante la strada panoramica, si trova, all’interno di un’ampia baia, una delle più grandi spiagge dell’isola, Monti della Rena. Il suo nome è dovuto alla presenza, sul lato est, di una collinetta di sabbia, occupata spesso dai più giovani per giochi e scorribande.

Marginetto

Marginetto Presutti

Marginetto Presutti

Marginetto è una località a nord di La Maddalena, vi si trovano alcune ville realizzate negli anni ’60, e alcune piccole e suggestive spiaggette il cui accesso è in parte nascosto e che per questo sono in prevalenza frequentate dai conoscitori del territorio.

Stagno Torto

Stagno Torto

Lo Stagno Torto è un’insenatura sul lato di levante, le cui acque, nella parte terminale, sono poco mosse, a tal punto da assumere un aspetto stagnante. Ospita un piccolo porticciolo privato.

Porto Massimo

Porto Massimo

Porto Massimo è un piccolo complesso residenziale sulla costa est. Ospita un porticciolo privato, un albergo, due bar e numerosi piccoli appartamenti ad uso turistico. Ritenuto ancora adesso una meta ambita per i visitatori di fascia medio-alta è stato, a cavallo tra gli anni ’80 e ’90, uno dei centri della movida estiva grazie alla presenza di una suggestiva discoteca a picco sul mare di cui ancora oggi maddalenini e non conservano un divertente ricordo: il Cormorano.

Cala Lunga

Cala Lunga Coppadoro

Foto by Coppadoro

Cala Lunga è un’insenatura dalle acque azzurrissime e trasparenti, termina con una piccola spiaggia di sabbia terrosa color beige che ben si presta ai giochi dei più piccoli.

Cala Spalmatore

cala spalmatore

Fot by Orecchioni

Cala Spalmatore è facilmente raggiungibile dalla strada panoramica è una cala protetta dal maestrale e molto profonda, ospita due comode spiagge e una lunga banchina oggi destinata al diporto privato. Il nome prende origine proprio da questa che un tempo era usata per le operazioni di spalmaggio della pece per le imbarcazioni.